FANTASMA AZZURRINA

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
FANTASMA AZZURRINA

Voti

ricevuti
10138

Vota il tuo mito!

FANTASMA AZZURRINA

Il fantasma di Montebello

In un castello situato a Montebello, in provincia di Rimini, nella seconda metà del XIV secolo, sparì misteriosamente una bambina, che ancora oggi fa parlare di se: si tratta di Guendalina Malatesta vissuta nel Medioevo, ma conosciuta da tutti come il fantasma Azzurrina.
Guendalina era albina e aveva i capelli bianchi. L'albinismo, nel medioevo, era fonte di sospetto e paura. Le sue caratteristiche somatiche, non erano viste con simpatia e, per questo, fu accusata di stregoneria e destinata ad una morte atroce. Per farla sopravvivere e darle una speranza, i genitori non le permettevano l’uscita dal castello. Preoccupati per il futuro della figlia e per proteggerla da tali infamie, decisero di tingerle i capelli con una sostanza a base di erbe, che scuriva i capelli, ma che al contatto della luce emanava dei riflessi azzurri. Così che, tutti iniziarono a chiamare la bambina con il nome di "Azzurrina".
Ma la storia che viene tramandata da secoli riguarda la sua strana morte, avvenuta all'interno del castello. Si racconta che il 21 giugno 1375 durante un temporale, Azzurrina stesse giocando con una palla fatta di pezza e spaghi. La palla rotolò giù per una scala, che conduceva alla ghiacciaia e la bambina corse a recuperarla. Due soldati udirono un grido e si precipitarono a cercarla. Ma ogni tentativo di ritrovarla fu inutile. Il castello e l’intero borgo furono setacciati per giorni e giorni... Azzurrina era scomparsa, come dileguata nel nulla.
Dal 21 giugno, ogni cinque anni, nella notte del solstizio d'estate, nel Castello di Montebello appare il fantasma di Azzurrina, la si ascolta ridere o piangere e si sente la sua voce. Da tempo molti studiosi ed esperti stanno tentando di capire l’origine di questi suoni. Dal 1990 sono state effettuate anche delle registrazioni dell'evento, che vengono fatte ascoltare ai turisti che visitano il castello. In questi nastri, realizzati dalla RAI e dall'Università di Bologna, si sente una voce di bambina piangere sottovoce in mezzo ai rumori di un temporale. L’università di Bologna iniziò subito degli studi approfonditi e si riuscì, sempre durante il solstizio nel 1995, a registrare anche il rumore della palla che rimbalzava, il ritocco delle campane e la voce più limpida di Azzurrina, tanto da riuscire a capire chiaramente che pronunciava la parola “mamma”. Nello stesso giorno dell’anno 2000 la stessa università, registrò ancora i lamenti della bambina. Oggi il castello di Montebello, è visitato da centinaia di persone non solo per il suo valore storico-artistico, ma anche per il fantasma di Azzurrina.

E' possibile effettuare visite diurne e notturne all'interno del castello, per maggiorni nformazioni visitate il sito www.castellodimontebello.com

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 29/12/2010

x me azzurrina cioè guendalina è caduta in un pozzo sempre in quel castello pero'.....nelle vsegreteee

Data: 29/12/2010

x me aloiso era lo zio che l'ha uccìsa o no??

Data: 29/12/2010

x me visto che chiamava lo zio l'ha uccisa proprio lui

Data: 28/12/2010

in un testo di azzurrina dicevano che un posto sotterraneo proprio dv è scomparsa nn era+ accessibile e dicevano pure che la sua scomparsa era avvenuta li quindi forse x me la palla è andata a finire in quel posto nn accessibile e visto che fuori c'era un temporale il vento a fatto chiudere la porta e lei è rimasta li x sempre ed è morta xk nn mangiava e nn beveva percio' dieva che nn era + accessibie xk nn s'apre + tt qui x me è andata a fini' cosi' poi nn so cm la pensate voi

Data: 22/12/2010

Bene raga, lo sapete ke ci sn testimonianze di spiriti nel castello?? nn mi sto riferendo solo ad Azzurrina ,be il fatto ke lei sia albina nn ha molte spiegazioni ma bisognerebbe studiare le sue famiglie. potrebbe essere molto utile

Data: 22/12/2010

mi sapete dire se nel medioevo esistevano le calamite???se esistevano il padre del castello potrebbe averla nascosta dentro la palla di pezza e di spaghi cosi attirandola l avrebbe portata nella ghiacciaia e lavrebbe ucisa di nascosto . se l avrebbe fatto in un altro modo le guardie e le altre persone ke stavano nel castello lo avrebbero scoperto no???

Data: 30/11/2010

mi piacerebbe saperne di piu----

Data: 17/11/2010

Volevo dire a 16/06/2010 e a chiunque si ponga tale domanda, che probabilmente si, la bambina venne uccisa perchè intralciava l ascesa al potere del padre essendo albina e considerata una strega, dato che più persone hanno sentito pronunciare il nome Aloisio e di Belial potrebbe essere un indizio, magari la presenza che in effetti si trova nel castello e che si fà sentire con voci e sibili non è lo spirito di una povera bambina assassinata secoli fà, ma un demone che si è creato o magari che dimora lì da quando quel violento crimine è stato commesso, probabilmente anche la voce della bambina è in realtà un imitazione creata dal demone. anche perchè i demoni agiscono sempre in maniera simbolica, per questo gli eventi capitano sempre nel solstizio d estate, tutto torna. non credo che Dio lascerebbe che lo spirito di una bambina innocente, dopo l' ingiusta e orribile fine che sicuramente ha fatto, fosse anche dannato per secoli. io opto più decisamente per una presenza demoniaca, in più magari all interno del castello ci sarà anche qualcos altro, viste le varie testimonianze e apparizioni, o magari tutti gli eventi paranormali che accadono, sono in qualche modo alimentati da Belial. o magari ci hanno fregato a tutti ed è solo una messa in scena per aumentare la presenza dei turisti :) chi lo sà! una cosa è chiara, se così fosse, ci hanno pensato davvero per bene.. ciao a tutti!! ^.^

Data: 17/11/2010

povera azzurrina la vorrei cm amica

Data: 30/10/2010

al ragazzo che ha scritto il 7 luglio 2010 : dove metti a disposizione i file audio?

I miti più amati
A Cesena