FANTASMA AZZURRINA

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
FANTASMA AZZURRINA

Voti

ricevuti
10138

Vota il tuo mito!

FANTASMA AZZURRINA

Il fantasma di Montebello

In un castello situato a Montebello, in provincia di Rimini, nella seconda metà del XIV secolo, sparì misteriosamente una bambina, che ancora oggi fa parlare di se: si tratta di Guendalina Malatesta vissuta nel Medioevo, ma conosciuta da tutti come il fantasma Azzurrina.
Guendalina era albina e aveva i capelli bianchi. L'albinismo, nel medioevo, era fonte di sospetto e paura. Le sue caratteristiche somatiche, non erano viste con simpatia e, per questo, fu accusata di stregoneria e destinata ad una morte atroce. Per farla sopravvivere e darle una speranza, i genitori non le permettevano l’uscita dal castello. Preoccupati per il futuro della figlia e per proteggerla da tali infamie, decisero di tingerle i capelli con una sostanza a base di erbe, che scuriva i capelli, ma che al contatto della luce emanava dei riflessi azzurri. Così che, tutti iniziarono a chiamare la bambina con il nome di "Azzurrina".
Ma la storia che viene tramandata da secoli riguarda la sua strana morte, avvenuta all'interno del castello. Si racconta che il 21 giugno 1375 durante un temporale, Azzurrina stesse giocando con una palla fatta di pezza e spaghi. La palla rotolò giù per una scala, che conduceva alla ghiacciaia e la bambina corse a recuperarla. Due soldati udirono un grido e si precipitarono a cercarla. Ma ogni tentativo di ritrovarla fu inutile. Il castello e l’intero borgo furono setacciati per giorni e giorni... Azzurrina era scomparsa, come dileguata nel nulla.
Dal 21 giugno, ogni cinque anni, nella notte del solstizio d'estate, nel Castello di Montebello appare il fantasma di Azzurrina, la si ascolta ridere o piangere e si sente la sua voce. Da tempo molti studiosi ed esperti stanno tentando di capire l’origine di questi suoni. Dal 1990 sono state effettuate anche delle registrazioni dell'evento, che vengono fatte ascoltare ai turisti che visitano il castello. In questi nastri, realizzati dalla RAI e dall'Università di Bologna, si sente una voce di bambina piangere sottovoce in mezzo ai rumori di un temporale. L’università di Bologna iniziò subito degli studi approfonditi e si riuscì, sempre durante il solstizio nel 1995, a registrare anche il rumore della palla che rimbalzava, il ritocco delle campane e la voce più limpida di Azzurrina, tanto da riuscire a capire chiaramente che pronunciava la parola “mamma”. Nello stesso giorno dell’anno 2000 la stessa università, registrò ancora i lamenti della bambina. Oggi il castello di Montebello, è visitato da centinaia di persone non solo per il suo valore storico-artistico, ma anche per il fantasma di Azzurrina.

E' possibile effettuare visite diurne e notturne all'interno del castello, per maggiorni nformazioni visitate il sito www.castellodimontebello.com

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 25/10/2012

Io amo questa legenda !!!!!!!!!! Da quando ero piccola mi sono ppasionata & il mio sogno

Data: 06/09/2012

ciao a tutti, sto seguendo appassionatamente il caso di azurrina ma quello che mi domando e vi domando, visto che secondo molti, è una certezza che la bambina sparì nel nulla, e ci sarebbero prove secondo tanti certe per le apparizioni è possibile che il castello non è mai stato sotto la lente di grandimento da parte della magistratura? in questo senzo cosa è stato fatto apparte degli studiosi paranormali? a vedere così sembra una montatura per fare quattrini, uguale a come fa la chiesa. spero che qualcuno mi spieghi qualcosa. grazie e scusate. ciao a tutti. vincenzo portento.

Data: 05/09/2012

Le leggende nascono sempre da una base di verità, storicamente Guendalina Malatesta è esistita, come le altre entità che si manifestano in quel posto, altrettanto storicamente è comprovata la sua triste fine. E' ovvio che non sia scomparsa nel nulla come dice appunto la leggenda in quanto tale, molto più probabile la sua uccisione visto che in quel periodo storico l'albinismo veniva associato a stregoneria ed al malefico, quindi abbiamo anche il movente x l'omicidio della piccola, certo poi che sia stata fatta scomparire nel nulla, non è da escludere che sia stata fatta oggetto di sacrificio in riti satanici. Queste cose succedono ai nostri giorni figuriamoci in un periodo in cui l'ignoranza era di molti e la levatura mentale di pochissimi. Un bacio alla bimba dal triste destino.

Data: 28/08/2012

per me azzurrina mi dispiace molto per te e io ti vorrei aiutare spero che nel 2015 ti verro a trovare nel tuo castello a Montebello a Rimini ti vi bi

Data: 21/08/2012

CHE STORIA AFFASCINANTE! PERò POVERA AZZURRINA!!

Data: 30/07/2012

Ragazzi questa storia e affascinante vorrei andare in visita al castello un giorno. Io sono parecchi giorni che mi pare di vedere fantasmi. Com un giorno ho sentito rumori e ho detto fatti avanti e mi e apparso un braccio. Se volete sapere di più rispondete.

Data: 25/07/2012

io credo in quese cose ,xchè sento qualcosa del genere ma non dedo ma sento ,e intuisco

Data: 25/07/2012

io sento .ma non vedo ,ho questo dono mi chiamo giovy

Data: 25/07/2012

credo ai fantasmi ,e ci ho sempre creduto ,mi hanno dato tanta forza . ne ho uno acasa casa mia ,m a so' chi è ,una xsona che ho conosciuto nelmio palazzo .ho avuto la sua foto ,e dopo un po' qualche anno ho avuto questo avvenimento strano ,non pensando che era lei ,giuliana si era fatta trovare in mezzo ai documenti .in quel momento ho avuto dei brividi , ,ma poi era pasato ,giovi jo mamone

Data: 19/07/2012

Ciao Azzurrina, saluti da Via Luzzatti, riposa in pace :)

I miti più amati
A Cesena