FANTASMA AZZURRINA

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
FANTASMA AZZURRINA

Voti

ricevuti
10138

Vota il tuo mito!

FANTASMA AZZURRINA

Il fantasma di Montebello

In un castello situato a Montebello, in provincia di Rimini, nella seconda metà del XIV secolo, sparì misteriosamente una bambina, che ancora oggi fa parlare di se: si tratta di Guendalina Malatesta vissuta nel Medioevo, ma conosciuta da tutti come il fantasma Azzurrina.
Guendalina era albina e aveva i capelli bianchi. L'albinismo, nel medioevo, era fonte di sospetto e paura. Le sue caratteristiche somatiche, non erano viste con simpatia e, per questo, fu accusata di stregoneria e destinata ad una morte atroce. Per farla sopravvivere e darle una speranza, i genitori non le permettevano l’uscita dal castello. Preoccupati per il futuro della figlia e per proteggerla da tali infamie, decisero di tingerle i capelli con una sostanza a base di erbe, che scuriva i capelli, ma che al contatto della luce emanava dei riflessi azzurri. Così che, tutti iniziarono a chiamare la bambina con il nome di "Azzurrina".
Ma la storia che viene tramandata da secoli riguarda la sua strana morte, avvenuta all'interno del castello. Si racconta che il 21 giugno 1375 durante un temporale, Azzurrina stesse giocando con una palla fatta di pezza e spaghi. La palla rotolò giù per una scala, che conduceva alla ghiacciaia e la bambina corse a recuperarla. Due soldati udirono un grido e si precipitarono a cercarla. Ma ogni tentativo di ritrovarla fu inutile. Il castello e l’intero borgo furono setacciati per giorni e giorni... Azzurrina era scomparsa, come dileguata nel nulla.
Dal 21 giugno, ogni cinque anni, nella notte del solstizio d'estate, nel Castello di Montebello appare il fantasma di Azzurrina, la si ascolta ridere o piangere e si sente la sua voce. Da tempo molti studiosi ed esperti stanno tentando di capire l’origine di questi suoni. Dal 1990 sono state effettuate anche delle registrazioni dell'evento, che vengono fatte ascoltare ai turisti che visitano il castello. In questi nastri, realizzati dalla RAI e dall'Università di Bologna, si sente una voce di bambina piangere sottovoce in mezzo ai rumori di un temporale. L’università di Bologna iniziò subito degli studi approfonditi e si riuscì, sempre durante il solstizio nel 1995, a registrare anche il rumore della palla che rimbalzava, il ritocco delle campane e la voce più limpida di Azzurrina, tanto da riuscire a capire chiaramente che pronunciava la parola “mamma”. Nello stesso giorno dell’anno 2000 la stessa università, registrò ancora i lamenti della bambina. Oggi il castello di Montebello, è visitato da centinaia di persone non solo per il suo valore storico-artistico, ma anche per il fantasma di Azzurrina.

E' possibile effettuare visite diurne e notturne all'interno del castello, per maggiorni nformazioni visitate il sito www.castellodimontebello.com

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 20/06/2009

Raga, io conosco qst storia da quando avevo 8 anni e all'inizio pensavo che lei fosse addirittura nel bagno della mia scuola (cm Mirtilla Malcontenta). Domani è il 21 giugno 2009, ma nn è un anno lustro, quindi dobbiamo aspettare ancora un anno... cmq ci sono prove storiche e documenti storici nella fortezza di Montebello dove abitav Guendalina/Azzurrina che testimoniano la sua esistenza. Secondo acuni, la bambina mentre giocava con la palla caduta dalle scale ed è morta sul colpo perché ha picchiato la testa e si è rotta l'osso del collo; allora le guardie che l dovevano tenere sotto controllo, ne hanno approfittato e, visto che anche loro come la gente del paese, credevano che lei fosse una strega e come talefiglia del diavolo, solo xke era albina, hanno chiamato il parroco e hanno massacrato il suo corpicino attraverso una specie di rito (non tanto religioso) per poi occultare il cadavere. Tornato dalla guerra per cui era partito, il padre della povera piccola ha punito le due guardie con la morte. Ovviamente, qst storia può anke essere tutta inventata, ma lei è esistita davvero, e s chiamava Guendalina Malatesta della Faggiola, dal castello di Montebello. E per ci dice che il fantasma non può essere vero perché all'epoca le figlie chiamavano le madri 'madre' e i padri 'padre', è vero, ma quando erano piccoli li chiamavano mamma e papà e poi se erano in un luogo privato come casa loro, non vedo perché non avrebbero dovuto chiamarli mamma e papà. x concludere, la storia di azzurrina ha SICURAMENTE un foo d verità, ma il resto è celato nel mistero. E forse è meglio così, xke senza mistero, qst mondo sarebbe noioso.

Data: 20/06/2009

a me dispiace per azzurrina e vorrei aiutarla in qualche modo però in certe ocasioni nn ci credo, cioè quella storia che ha urlato un demone mann ho parole...

Data: 19/06/2009

Sono stato a visitare la rocca di Torriana di Montebello nel 2005 con i miei genitori. Premetto subito una cosa. Io non credo a storie di fantasmi, spiriti e tutte le pseudo-storielle riguardanti case, ville, catelli (come in questo caso) infastate o segnate da oscure presenze, con tutto il rispetto per chi ci crede, per carità, ma a me sembrano solo favolette e storielle utili solo a incrementare il fascino de luogo. Comunque quando arrivai a Torriana, mi capitò una cosa molto strana. Prima di arrivare lì stavo benissimo, ero in perfetta salute. Non appena arrivammo nei pressi del castello mi colpì una leggera emicrania. A momenti era forte, altri debole, altri ancora sembrava mi fosse passata per poi ritornare. Quando alla fine della visitsa ce ne andammo, il mal di testa mi era passato completamente. Io non so spiegarmi a cosa fosse dovuto questo sintomo, non so dire se si fosse trattata di una banale coincidenza o no. fatto sta che ho cercato di non darci tanto peso per non cadere nella "trappola" di essere stato coinvolto in qualche... come dire....stato spiritico, influsso astrale...insomma quelle robe lì...chiamatele come volete, l'importante è che abbia reso l'idea. Fatto sta nonostamte ciò riamngo sempre riluttante all'idea che possa essere stata una qualche entità.

Data: 18/06/2009

la piccola azzurrina esiste piange e chiama la mamma 3 volte ragazzi chi crede hai fantasmi ................

Data: 14/06/2009

Scrivo con la speranza che il Sig. Sergio Tiboni possa leggere. Premettto che non credo al caso.. Sono nato il giorno di san Goffredo il quale mi è apparso in sogno esortandomi e spingendomi a passare la notte dell' 8 novembre all'interno del castello........non ne avrei neanche una gran voglia ma con questa lettera almeno posso dire di averci provato e tranquillizzare la mia coscienza.

Data: 05/06/2009

L'avevo sentita questa storia.. è a dir poco affascinante!

Data: 02/06/2009

per quanto mi riguarda è una storia vera, sono incollegamento su facebook con l'autore del libro Su Azzurrina

Data: 30/05/2009

secondo me la storia di azzurrina è vera perchè ci sono delle prove molto convincenti ma poi anche i testimoni sembrano molto seri sull'accaduto è il 21 Giugno vorrei andare a visitare il castello di Montebello dove dicono che si sentono pianti si sente ridere e la voce di azzurrina

Data: 30/05/2009

io ho visto i documentari è una storia vera...è vero è un pò strana e toccante ma se stò a pensare cosa è successo alla piccola azzurrina mi si stringe il cuore e mi verrebbe voglia di cercarla parlarle insomma aiutarla...in fondo è solo una bambina vittima dei misteri di questo pianeta ke kiamiamo mondo...lei c'è...è ancora lì...qui...insieme a noi...impaurita...confiusa...secomndo me lei nn sà di esere morta...lei è in fondo in fondo ancora viva...azzurrina sei tutto....azzurrina vive con noi!!!!"

Data: 30/05/2009

forse il messaggio che avevo scritto prima non è stato pubblicato...ma comunque lo riscrivo...la storia di azzurrina è vera...io sono solo una ragazza di 12 anni ma io a queste cose ci credo...ho visto i documentari sulla televisione e su internet e vi assicuro che la storia di azzurrina è vera...non bisogna avere paura della povera e piccola azzurrina...lei è solo vittima della cattiveria della gente...ma la cosa che ci fà pensare di più è la sua scomparsa...la palla che rotola giù per le scale...lei che cade, questo è credibile ma una cosa è strana...perchè non hanno più trovato il suo corpo...e menomale che fanno le ricerche...lei c'è...esiste...in fondo è ancora viva secondo me non sà di essere morta...allora quello che voglio dire, a voi ricercatori, non basta mettere i microfoni nel castello...con tutti i soldi che avete perchè non prendete un medium e lo fate parlare con la piccola azzurrina...e poi molta gente si è sentita male nel castello anche una specie di inviata di una trasmissione si è sentita male...ha dovuto fare respiri profondi e stava piangendo addirittura...aiutiamo la piccola azzurrina...per tutti quelli che credono in questa storia e in altre questo è il mio contatto saraelisa97@yahoo.it sò che all'apparenza non vorrete avere a che fare con una ragazzina come me...ma fidatevi io ci credo...anche io ho avuto un fantasma...fidatevi...sara

I miti più amati
A Cesena