FANTASMA AZZURRINA

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
FANTASMA AZZURRINA

Voti

ricevuti
10138

Vota il tuo mito!

FANTASMA AZZURRINA

Il fantasma di Montebello

In un castello situato a Montebello, in provincia di Rimini, nella seconda metà del XIV secolo, sparì misteriosamente una bambina, che ancora oggi fa parlare di se: si tratta di Guendalina Malatesta vissuta nel Medioevo, ma conosciuta da tutti come il fantasma Azzurrina.
Guendalina era albina e aveva i capelli bianchi. L'albinismo, nel medioevo, era fonte di sospetto e paura. Le sue caratteristiche somatiche, non erano viste con simpatia e, per questo, fu accusata di stregoneria e destinata ad una morte atroce. Per farla sopravvivere e darle una speranza, i genitori non le permettevano l’uscita dal castello. Preoccupati per il futuro della figlia e per proteggerla da tali infamie, decisero di tingerle i capelli con una sostanza a base di erbe, che scuriva i capelli, ma che al contatto della luce emanava dei riflessi azzurri. Così che, tutti iniziarono a chiamare la bambina con il nome di "Azzurrina".
Ma la storia che viene tramandata da secoli riguarda la sua strana morte, avvenuta all'interno del castello. Si racconta che il 21 giugno 1375 durante un temporale, Azzurrina stesse giocando con una palla fatta di pezza e spaghi. La palla rotolò giù per una scala, che conduceva alla ghiacciaia e la bambina corse a recuperarla. Due soldati udirono un grido e si precipitarono a cercarla. Ma ogni tentativo di ritrovarla fu inutile. Il castello e l’intero borgo furono setacciati per giorni e giorni... Azzurrina era scomparsa, come dileguata nel nulla.
Dal 21 giugno, ogni cinque anni, nella notte del solstizio d'estate, nel Castello di Montebello appare il fantasma di Azzurrina, la si ascolta ridere o piangere e si sente la sua voce. Da tempo molti studiosi ed esperti stanno tentando di capire l’origine di questi suoni. Dal 1990 sono state effettuate anche delle registrazioni dell'evento, che vengono fatte ascoltare ai turisti che visitano il castello. In questi nastri, realizzati dalla RAI e dall'Università di Bologna, si sente una voce di bambina piangere sottovoce in mezzo ai rumori di un temporale. L’università di Bologna iniziò subito degli studi approfonditi e si riuscì, sempre durante il solstizio nel 1995, a registrare anche il rumore della palla che rimbalzava, il ritocco delle campane e la voce più limpida di Azzurrina, tanto da riuscire a capire chiaramente che pronunciava la parola “mamma”. Nello stesso giorno dell’anno 2000 la stessa università, registrò ancora i lamenti della bambina. Oggi il castello di Montebello, è visitato da centinaia di persone non solo per il suo valore storico-artistico, ma anche per il fantasma di Azzurrina.

E' possibile effettuare visite diurne e notturne all'interno del castello, per maggiorni nformazioni visitate il sito www.castellodimontebello.com

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 03/01/2008

Ciao a tutti!Sarei interessata a sentire la voce di Azzurrina,la sua registrazione.Mi sapete indicare dove posso sentirla?Grazie

Data: 03/01/2008

sono appassionato a questi fenomini e chi non crede e perche' non e mai capitato di sentire o vedere cose strane. sono un ex guardia giurata e lavorando di notte si puo vedere e sentire cose strane. per parecchi anni si sono fatti dei controlli all'interno di una banca, una banca molto semplice un androne con i suoi sportelli con varie porte uff. e una scala che portava al piano di sotto per controllo caveaux. una notte intorno alle ore 02,30 facendo un controllo dal piano inferiore sentivo chiudere una porta al piano superiore , salendo le scale facendo un rapido controllo no notavo nulla niente di strano voi direte una corente d'aria ? no! un'alta notte mentre ero all'interno della filiale ero seduto tranquillo ad un certo punto il pavimento che scricchiolava era di legno assestamento ? no. un mio collega che non credeva a tutto cio' una notte facendo un controllo dopodiche' ando' a lavarsi le mani nei bagni al passaggio succesivo si trovo' una lampadina accesa dimenticanza sua ? no era molto preciso spegneva tutto ! nel lavandino dovesi era gia' lavato le mani trovava della cenere di sigaretta, lui non fuma !!! e stranamente un odore di profumo di donna molto forte ma non fastidioso. altri casi sono succesi in questa banca ad altri colleghi. per farla in breve il palazzo dove c'e' questa banca era stata costruita sopra a delle carceri e sarebbero morti parecchie persone ( ebrei ) al tempo dei nazzisti. io da quella sera entrando in filiale mi prederete per stupido o pazzo salutavo queste presenze e da quella sera non senti piuì nessun rumore come ve lo spiegate ? cmmq credeteci intorno a noi ci sono presenze che nessuno si puo' immaginare

Data: 29/12/2007

la prima volta che ho sentito questa storia è stato in 3 elementare, l'aveva raccontata alla mia classe un supplente....cmq io credo ai fantasmi, specialmente a questo.....forse c'è un modo x liberarla....un po come il fantasma d canterville!! purtroppo non ho visto il servizio su italia ....qualcuno sa dirmi un sito dove c sono le registrazioni della sua voce?? grazie 1000!

Data: 20/12/2007

io sn appassionata di fantasmi e penzate k ho sl 13 anni!

Data: 29/11/2007

bisogna liberarla..aiutiamola!

Data: 24/11/2007

CIAO A TUTTI vengo al dunque...in famiglia siamo appassionati di fenomeni OCCULTI e molto tempo fa mia madre è entrata in possesso di uno "scritto" malridotto in fiorentino antico, il documento si trovava immezzo a cartine catastali e passaggi di proprietà "illeggibili" si racconta la storia del Conte Filippo Degli Alberti che morì (si tratta del dodicesimo secolo) affogato tra le acque gelide del "Grande Lago di Piangrande" La presunta "leggenda" mi ha incuriosita, così vi kiedo se QUALCUNO DI VOI HA MAI SENTITO PARLARE DI QUESTA STORIA? Chiunque abbia informazioni storiche su questa leggenda potrà contattarmi!! GRAZIE INFINITE Futura

Data: 24/11/2007

Riguardo a VILLA MANSI mi è successo questo: io ed il mio Lui facciamo piano-bar e musica per matrimoni e quel sabato sera ci trovavamo a V.Mansi in occasione di 1ricevimento matrimoniale; a fine serata, dopo aver smontato gli strumenti, siamo andati a fare un giretto Xvisitare la villa...alcune stanze erano kiuse ma la villa è talmente grande ke alla fine abbiamo trovato una stanza aperta dall'interno (la stanza presentava due porte, di cui una aperta ma raggiungibile solo dopo aver girato per dei corridoi interni ed una ke da direttamente verso l'esterno dalla parte dell'ingresso principale...ke era kiusa) La stanza era una camera con un letto a baldacchino, con una coperta damascata, dalla tapparella entrava una debole luce ke Xò consentiva di vedere molti particolari, inoltre avevamo la luce opcional del mio cellulare... da fuori arrivavono le voci indistinte degli addetti al Catering ke sistemavano nei loro furgoni, stoviglie e bicchieri, quelle voci mi davano quasi un senso di fiducia forse Xkè la penombra della stanza era inquetante...c'èra una sedia a dondolo nell'angolo vicino alla finestra e dei mobili antiki, ricordo di aver puntato il telefonino in alto verso l'interno del baldacchino quasi per contemplarne la maestosità.... e in quel momento una blanda nebbiolina ha iniziato a formarsi come in una sorta di piccolo vortice dal punto dove guardavo, spostandosi verso il centro del letto, apparentemente sembrava il fumo sottile di una sigaretta, la luce debole la faceva definire bluastra ma con una consistenza indefinita e come mossa da un leggero anelito di vento e girando lentamente si è dissolta come se venisse risukkiata dal centro del letto! In 1 primo momento sono rimasta come "rapita" da questo fenomeno arcano ma affascinante e intrigante, poi, un brivido mi ha attraversato veloce le spalle e ho guardato Daniele Xcapire se anke Lui avesse visto tutto...senza disi una parola ci siamo capiti...ci siamo guardati attoniti! Da fuori nn arrivavono più le voci indistinte degli addetti al Catering, ricordo di aver pensato come potevano aver fatto così in fretta a sistemare tutto e andar via...desideravo solo tornare alla realtà! Siamo corsi fuori ma abbiamo dovuto fare tutto il giro dagli interni Xkè la porta sull'esterno era appunto kiusa a kiave!! Per strada abbiamo fatto il punto della situazione: ...pensavamo di essere stati dentro la stanza dai 5 ai 10 minuti circa ma invece erano passati ben 80 minuti!! Abbiamo finito di suonare a mezzanotte circa e X smontare ci vogliono circa 30 minuti, infatti verso le 24,40 ci siamo introdotti nella villa, il catering aveva appena iiziato a smontare; per fare il giro dei corridoi interni potevamo averci impiegato 10 o 15 min... più 10 minuti nella stanza fanno le 1,05... mettiamo altri 15 min per rifare il giro, totale... 1,20! ERONO LE 2,40!! IMPOSSIBILE!!

Data: 21/11/2007

i ffffffffffffaaaaaaaaaaaaaaannnnnnnnnnntttttttttttttttasmi esistono ve lo dico io..lo sono.. ha ha ha ha ha ha ha

Data: 18/11/2007

ho visto il servizio su italia 1 tempo fa con le registrazioni della voce del fantasma... personalmente credo che ci sia una spiegazione razionale a tali fenomeni, per quanto sia una storia interessante credo che sia comunque solo una storia...

Data: 12/11/2007

ho letto la storia di azzurrina varie volte è una storia agghiacainte povera bimba morire così per giocare!!! non so se nel medioevo c'erano delle preucazioni cioè delle sicurezze in + rigaurdo ai posti pericolosi!!! cmq se i genitori sapevano che c'era questo posto pericoloso dentro casa avrebbero dovuto chiuderlo per tutti specialmente per la bambina!!! se fossi stata io la madre di azzurrina non l'avrei fatta morireper giocare ma sarebbe morta di vecchiaia!!!! secondo me la vera colpa della sua morte è dei genitori che non l'hanno osservata!!!! vergogna!!!!!

I miti più amati
A Cesena