FANTASMA AZZURRINA

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
FANTASMA AZZURRINA

Voti

ricevuti
10138

Vota il tuo mito!

FANTASMA AZZURRINA

Il fantasma di Montebello

In un castello situato a Montebello, in provincia di Rimini, nella seconda metà del XIV secolo, sparì misteriosamente una bambina, che ancora oggi fa parlare di se: si tratta di Guendalina Malatesta vissuta nel Medioevo, ma conosciuta da tutti come il fantasma Azzurrina.
Guendalina era albina e aveva i capelli bianchi. L'albinismo, nel medioevo, era fonte di sospetto e paura. Le sue caratteristiche somatiche, non erano viste con simpatia e, per questo, fu accusata di stregoneria e destinata ad una morte atroce. Per farla sopravvivere e darle una speranza, i genitori non le permettevano l’uscita dal castello. Preoccupati per il futuro della figlia e per proteggerla da tali infamie, decisero di tingerle i capelli con una sostanza a base di erbe, che scuriva i capelli, ma che al contatto della luce emanava dei riflessi azzurri. Così che, tutti iniziarono a chiamare la bambina con il nome di "Azzurrina".
Ma la storia che viene tramandata da secoli riguarda la sua strana morte, avvenuta all'interno del castello. Si racconta che il 21 giugno 1375 durante un temporale, Azzurrina stesse giocando con una palla fatta di pezza e spaghi. La palla rotolò giù per una scala, che conduceva alla ghiacciaia e la bambina corse a recuperarla. Due soldati udirono un grido e si precipitarono a cercarla. Ma ogni tentativo di ritrovarla fu inutile. Il castello e l’intero borgo furono setacciati per giorni e giorni... Azzurrina era scomparsa, come dileguata nel nulla.
Dal 21 giugno, ogni cinque anni, nella notte del solstizio d'estate, nel Castello di Montebello appare il fantasma di Azzurrina, la si ascolta ridere o piangere e si sente la sua voce. Da tempo molti studiosi ed esperti stanno tentando di capire l’origine di questi suoni. Dal 1990 sono state effettuate anche delle registrazioni dell'evento, che vengono fatte ascoltare ai turisti che visitano il castello. In questi nastri, realizzati dalla RAI e dall'Università di Bologna, si sente una voce di bambina piangere sottovoce in mezzo ai rumori di un temporale. L’università di Bologna iniziò subito degli studi approfonditi e si riuscì, sempre durante il solstizio nel 1995, a registrare anche il rumore della palla che rimbalzava, il ritocco delle campane e la voce più limpida di Azzurrina, tanto da riuscire a capire chiaramente che pronunciava la parola “mamma”. Nello stesso giorno dell’anno 2000 la stessa università, registrò ancora i lamenti della bambina. Oggi il castello di Montebello, è visitato da centinaia di persone non solo per il suo valore storico-artistico, ma anche per il fantasma di Azzurrina.

E' possibile effettuare visite diurne e notturne all'interno del castello, per maggiorni nformazioni visitate il sito www.castellodimontebello.com

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 16/06/2007

bella storia

Data: 14/06/2007

Ciao.. siamo due cugine appassionatissime di questo genere di cose... noi crediamo fermamente nei fantasmi.. anche perchè abbiamo potuto capire di essere sensitive.. avertiamo spesso presenze quando ci troviamo insieme in luoghi antichi... alle volte prevediamo anche il futiro.. nel senso immaginiamo qualcosa che poi puntualmente accade.. potete anche non credere ma è così.. e siamo sicure che se ci trovassimo nel castello potremmo comunicare con azzurrina senza aver paura di essere in pericolo.. contattateci se volete

Data: 11/06/2007

il castello non fa molta paura... io ci sono stata in gita con le amiche e ho scoperto che... non fa così tanta paura... le registrazioni sono state super-fanyastiche!!!!

Data: 11/06/2007

sapete dove si possono ascoltare le registrazioni effettuate ai fantasmi su internet???? x favore risp

Data: 05/06/2007

l'altro giorno (domenica 3 giugno) sono andata a visitare il castello di montebello, perchè sapevo già un pò la leggenda di Azzurrina, ma non pensavo che facesse venire i brividi, soprattutto le registrazioni erano da paura ed ero proprio di fianco ad una porta che scricchiolava! poi le luci azzurre che ci sono nel corridoio e il ritratto della bambina in cui risaltano soprattutto gli occhi! così mi sono informata su internet e ho trovato le registrazioni sul sito : www.wikipedia.org e le ho scaricate, solo che lo stereo non le legge, solo il computer, e non si mettono nemmeno sulla ipod!

Data: 04/06/2007

quella d azzurrina e una bella invenzione x i soliti allokki creduloni detto da ki conosce bene i posti

Data: 03/06/2007

si potrebbe sapere dove si possono trovare le registrazioni di azzurrina io le ho trovate ma non ricordo dove si trovano io ho provato ad ascoltare ma sono ogg

Data: 02/06/2007

questa storia mi aveva letteralmente fatto venire i brividi. La mia ex ha conosciuto una persona che faceva parte dello staff che studiava questi fenomeni. Possiamo speculare finchè vogliamo, ma, come diceva Shakespeare ''ci sono più cose in cielo o in terra di quante ne comprenda la tua filosofia''. Sicuramente però bisognerebbe pregare per la pace di questa anima strappata così crudelmente alla vita. Sartori

Data: 28/05/2007

Sarebbe meglio celebrare qualche messa per quest'anima in pena e pregare. L'essere condannati a rimanere fantasmi non è una bella realtà per l'anima.

Data: 28/05/2007

Non dobbiamo limitarci a delle considerazioni fine a se stesse . Dobbiamo pregare per quest'anima che soffre e per tutte le anime che non sono riuscite ,per qualche motivo, a raggiungere l'aldilà. Spesso rimangono quaggiù per questioni insospese oppure per invitare qualcuno a compiere una specifica azione di cartità :o nei suoi confronti (quindi verso Azzurrina) o nei confronti di qualcuno... Azzurrina esiste davvero,ed esiste come anima che soffre. Non è mai troppo tardi per aiutarla...

I miti più amati
A Cesena