FANTASMA AZZURRINA

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
FANTASMA AZZURRINA

Voti

ricevuti
10138

Vota il tuo mito!

FANTASMA AZZURRINA

Il fantasma di Montebello

In un castello situato a Montebello, in provincia di Rimini, nella seconda metà del XIV secolo, sparì misteriosamente una bambina, che ancora oggi fa parlare di se: si tratta di Guendalina Malatesta vissuta nel Medioevo, ma conosciuta da tutti come il fantasma Azzurrina.
Guendalina era albina e aveva i capelli bianchi. L'albinismo, nel medioevo, era fonte di sospetto e paura. Le sue caratteristiche somatiche, non erano viste con simpatia e, per questo, fu accusata di stregoneria e destinata ad una morte atroce. Per farla sopravvivere e darle una speranza, i genitori non le permettevano l’uscita dal castello. Preoccupati per il futuro della figlia e per proteggerla da tali infamie, decisero di tingerle i capelli con una sostanza a base di erbe, che scuriva i capelli, ma che al contatto della luce emanava dei riflessi azzurri. Così che, tutti iniziarono a chiamare la bambina con il nome di "Azzurrina".
Ma la storia che viene tramandata da secoli riguarda la sua strana morte, avvenuta all'interno del castello. Si racconta che il 21 giugno 1375 durante un temporale, Azzurrina stesse giocando con una palla fatta di pezza e spaghi. La palla rotolò giù per una scala, che conduceva alla ghiacciaia e la bambina corse a recuperarla. Due soldati udirono un grido e si precipitarono a cercarla. Ma ogni tentativo di ritrovarla fu inutile. Il castello e l’intero borgo furono setacciati per giorni e giorni... Azzurrina era scomparsa, come dileguata nel nulla.
Dal 21 giugno, ogni cinque anni, nella notte del solstizio d'estate, nel Castello di Montebello appare il fantasma di Azzurrina, la si ascolta ridere o piangere e si sente la sua voce. Da tempo molti studiosi ed esperti stanno tentando di capire l’origine di questi suoni. Dal 1990 sono state effettuate anche delle registrazioni dell'evento, che vengono fatte ascoltare ai turisti che visitano il castello. In questi nastri, realizzati dalla RAI e dall'Università di Bologna, si sente una voce di bambina piangere sottovoce in mezzo ai rumori di un temporale. L’università di Bologna iniziò subito degli studi approfonditi e si riuscì, sempre durante il solstizio nel 1995, a registrare anche il rumore della palla che rimbalzava, il ritocco delle campane e la voce più limpida di Azzurrina, tanto da riuscire a capire chiaramente che pronunciava la parola “mamma”. Nello stesso giorno dell’anno 2000 la stessa università, registrò ancora i lamenti della bambina. Oggi il castello di Montebello, è visitato da centinaia di persone non solo per il suo valore storico-artistico, ma anche per il fantasma di Azzurrina.

E' possibile effettuare visite diurne e notturne all'interno del castello, per maggiorni nformazioni visitate il sito www.castellodimontebello.com

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 27/05/2007

DIRE KE SONO RIMASTA SCIOCCATA E' POCO!!!NE HO SENTITO PARLARE TANTO DI AZZURRINA E ORA K STAVO LEGGENDO MI SONO VENUTI I BRIVIDI!!!POVERA BIMBA!!!

Data: 24/05/2007

Ciao, sono roberto di pordenone, volevo dire che qui ci sono tanti commenti belli brutti o stupidi, ma cmq, siamo tutti pronti a giudicare questi fatti inspiegabili, beh c'è ben poco da giudicare, in quanto a mio parere le anime rimaste in questo mondo, sono anime che soffrono ancora, e gli spiriti cari ragazzi, esistono, un'esempio banale è sognare i numeri del lotto ( a me è successo, ho vinto 2500 euro) chi ce li dà in sogno? e come fanno ad uscire? Questo fa pensare no?

Data: 22/05/2007

Ciao sono andata domenica 20/05 a visitare per la prima volta il castello. La parola affascinata è poco. Ma la cosa ch più mi fa stare male è il sentire chiaramente dalle registrazioni che abbiamo ascoltato" la bimba chiamare "mamma" (forse perchè ho una bimba di 5 anni!!). a sentire quella vocina avrei voluto abbracciarla e prenderla in braccio e cullalrla proprio come in quel momento stavo facendo con mia figlia! Cristina

Data: 19/05/2007

Per il geologo di Monza: anche secondo me gli spiriti non esistono ma è comunque bello e intrigante pensare che ci possa essere qualcosa di soprannaturale che noi non possiamo controllare, capire e riprodurre. Non saprei dire se purtroppo o per fortuna queste cose non esistono. E' bello sognare! °B°U°V°E°Z°

Data: 14/05/2007

Ehi raga... devo confessare anche io una cosa... io quando sono andata nel castello assieme ad un mio amico e stavamo ascoltando le registrazioni, ridevo perchè non ci potevo credere. Ma subito dopo quando la guida ha voluto proseguire il tour, io e il mio amico ci siamo attardati a raggiungere il gruppo perchè volevamo leggere la cronaca e mentre la stavamo leggendo ci siamo sentiti, pervasi da un brivido freddo e come... osservati da qualcuno, pur essendo soli. Allora dopo esserci guardati per qualche secondo... siamo corsi dalla guida per poi non lasciarla per tutto il resto della gita. Comunque, anche durante tutto il resto della visita abbiamo avuto continuamente quella sensazione di soggezione!

Data: 14/05/2007

vista la presenza di mondi paralleli che a volte possono interferire col "nostro" anche soltanto per pochi secondi o con ricorrenza grazie ad una porta temporale che permette a noi di intravedere o percepire loro, e loro di accorgersi della nostra presenza...bè, pensate alla paura di Azzurrina nel sentire nel mentre le nostre voci stupefatte! Forse è per quello che piange..voto 10 e 1 bacio alla piccola fantasmina. vostra Dakota

Data: 13/05/2007

Ciao a tutti. Questa storia di azzurrina è davvero tanto affascinante quanto inquietante. Ho visitato il Castello anni fa e sentendo quella registrazione avevo i brividi su tutto il corpo...è una sensazione inspiegabile!!! Ma sapete se par caso è possibile ascoltare la registrazione da qualche parte?Se magari c'è un sito... Ciao

Data: 13/05/2007

anch'io scopriro' le storie di azzurrina...credeteci!MERY

Data: 13/05/2007

SONO EVENTI AI QUALI SI CREDE O non si crede , io ci credo perché penso che DIOci dona tante strade per credere che non dobbiamo essere arroganti nel pensare di poter dare a tutto una spiegazione logica , umana . La FEDE ci insegna .

Data: 11/05/2007

andate a dormire tutti...i spiriti non esistono... stupidi... by il geologo di monza

I miti più amati
A Cesena