FANTASMA AZZURRINA

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
FANTASMA AZZURRINA

Voti

ricevuti
10138

Vota il tuo mito!

FANTASMA AZZURRINA

Il fantasma di Montebello

In un castello situato a Montebello, in provincia di Rimini, nella seconda metà del XIV secolo, sparì misteriosamente una bambina, che ancora oggi fa parlare di se: si tratta di Guendalina Malatesta vissuta nel Medioevo, ma conosciuta da tutti come il fantasma Azzurrina.
Guendalina era albina e aveva i capelli bianchi. L'albinismo, nel medioevo, era fonte di sospetto e paura. Le sue caratteristiche somatiche, non erano viste con simpatia e, per questo, fu accusata di stregoneria e destinata ad una morte atroce. Per farla sopravvivere e darle una speranza, i genitori non le permettevano l’uscita dal castello. Preoccupati per il futuro della figlia e per proteggerla da tali infamie, decisero di tingerle i capelli con una sostanza a base di erbe, che scuriva i capelli, ma che al contatto della luce emanava dei riflessi azzurri. Così che, tutti iniziarono a chiamare la bambina con il nome di "Azzurrina".
Ma la storia che viene tramandata da secoli riguarda la sua strana morte, avvenuta all'interno del castello. Si racconta che il 21 giugno 1375 durante un temporale, Azzurrina stesse giocando con una palla fatta di pezza e spaghi. La palla rotolò giù per una scala, che conduceva alla ghiacciaia e la bambina corse a recuperarla. Due soldati udirono un grido e si precipitarono a cercarla. Ma ogni tentativo di ritrovarla fu inutile. Il castello e l’intero borgo furono setacciati per giorni e giorni... Azzurrina era scomparsa, come dileguata nel nulla.
Dal 21 giugno, ogni cinque anni, nella notte del solstizio d'estate, nel Castello di Montebello appare il fantasma di Azzurrina, la si ascolta ridere o piangere e si sente la sua voce. Da tempo molti studiosi ed esperti stanno tentando di capire l’origine di questi suoni. Dal 1990 sono state effettuate anche delle registrazioni dell'evento, che vengono fatte ascoltare ai turisti che visitano il castello. In questi nastri, realizzati dalla RAI e dall'Università di Bologna, si sente una voce di bambina piangere sottovoce in mezzo ai rumori di un temporale. L’università di Bologna iniziò subito degli studi approfonditi e si riuscì, sempre durante il solstizio nel 1995, a registrare anche il rumore della palla che rimbalzava, il ritocco delle campane e la voce più limpida di Azzurrina, tanto da riuscire a capire chiaramente che pronunciava la parola “mamma”. Nello stesso giorno dell’anno 2000 la stessa università, registrò ancora i lamenti della bambina. Oggi il castello di Montebello, è visitato da centinaia di persone non solo per il suo valore storico-artistico, ma anche per il fantasma di Azzurrina.

E' possibile effettuare visite diurne e notturne all'interno del castello, per maggiorni nformazioni visitate il sito www.castellodimontebello.com

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 08/04/2007

io penso che stiano speculando abbastanza su quella povera bambina, di morte ancora incerta e sconosciuta. visitare un castello solo per la curiosità di vedere, sentire qualcosa che rapresenti la bambina è da stupidi. Se davvero vi rattrista la storia, accendete un cero e fategli una preghiera cosi la sua anima avra pace.

Data: 05/04/2007

Domenica se c'e' una bella giornata vado a vederla Marcello Alberto Cologna Ferrara Tanti saluti

Data: 04/04/2007

Ragazzi io ho capito tutta la storia!La guardia era organizzata con qualcuno per rapire AZZURRINA e quando la palla è cadute nella ghiacciaia l'uomo la ha rapita o molestata e quello era il segnale per la guerdia corrotta che ha aiutatoil rapitore. Azzurrina una volta rapita è stata uccisa perchè accusata di stregonerie.Io sono andato a vedere il castello ,è un posto bello ma date retta a me i fantasmi non esistono!è bello credere alle storie misteriose e inrisolte, ma è giusto che le storie rimangano storie!!!!!!!!

Data: 11/03/2007

ciao . questo che vi racconto lo visuto personalmente nell castello di azzurrina , era in novembre 2006 un savato sera al ultimo giro che si fa nell castello . sono entrato senza nesuna paura visto che queste cose non mi provocano delle segestine in particolare dopo di ffare un po di percorso siamo arrivati nell punto che si trova quella famosa panca dove ucidevano le donne in cionta , in quel momento la mia pancia ha iniziato a sentire un formicoleo . lasciando perdere è pensando che fose io ad estare male ho continuato con il percorso subito dopo siamo entrati a la estanza dove azzurrina è scomparesa è satato li dove mi sono sentito veramente male come prima cvosa iniziai a sentire tutto lontano le voci le persone è sopra il tetto tante stelle guardavo nell mio intorno è non riuscivo a distiguere le facce delle persone che mi satavano intorno . quando la mia morosa se ressi conto che non stavo bene mi dise cosa hai fatto . io non riuscivo a parlare è loro me portano fuori da li loro mi raccontarono che io avevo i occhi completamente neri è ero molto palido in faccia come se fossi poseduto , guardavo intorno a me con faccia cativa è tutte quelle persone che erano avebvvano paura di quello che mi sucedeva . verdaderamente fu una sperienza mai visuta per me .....!!! e bellissimo il castello .

Data: 09/03/2007

Lunedì 5 marzo io e la mia ragazza siamo stati a Montebello di notte. Abbiamo fatto alcune foto... ORA LE FAREMO ANALIZZZARE DA AMICI ESPERTI PERCHè è APPARSO QUALCOSA DI MOLTO STRANO

Data: 09/03/2007

abbiamo raccontato questa storia al mio compleanno di 2 mesi fa .... ma ancora oggi mi vengono i brividi al solo sentirne nominare il nome....

Data: 07/03/2007

ho avuto occasione di visitare il castello dopo la mezzanotte ......DA PAURA.....SCONSIGLIABILE PER I PIU' IMPRESSIONABILI...

Data: 06/03/2007

Sarei felicissima di poter sentire la voce di azzurrina, è possibile sentirla attraverso internet? qualcuno mi puo dare informazioni? per favore datemi informazioni

Data: 04/03/2007

io ci sono andata proprio ieri e devo dire che il vento fortissimo rendeva il tutto moooooooolto più inquietante...devo dire che non ho provato paura quando mi sono trovata davanti al famoso ritratto (anche se provo tristezza per la morte di una bambina tanto piccola...). il momento più inquietante è stato quando una persona del gruppo prima ancora di arrivare vicino alle scale della ghiacciaia si è sentita male...suggestione, malore causato dalla permanenza in quei corridoi troppo stretti in più di 30 persone, o.....?chissà... comunque il castello è bellissimo, e le guide sono molto gentili e preparate. consiglio a tutti la visita notturna!

Data: 02/03/2007

Io a questa storia ci credo molto !!! Sono un ragazzo di 13 anni , Posso semprare ridicolo ma io credo ai fantasmi (come quello di azzurrina)

I miti più amati
A Cesena