FANTASMA AZZURRINA

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
FANTASMA AZZURRINA

Voti

ricevuti
10138

Vota il tuo mito!

FANTASMA AZZURRINA

Il fantasma di Montebello

In un castello situato a Montebello, in provincia di Rimini, nella seconda metà del XIV secolo, sparì misteriosamente una bambina, che ancora oggi fa parlare di se: si tratta di Guendalina Malatesta vissuta nel Medioevo, ma conosciuta da tutti come il fantasma Azzurrina.
Guendalina era albina e aveva i capelli bianchi. L'albinismo, nel medioevo, era fonte di sospetto e paura. Le sue caratteristiche somatiche, non erano viste con simpatia e, per questo, fu accusata di stregoneria e destinata ad una morte atroce. Per farla sopravvivere e darle una speranza, i genitori non le permettevano l’uscita dal castello. Preoccupati per il futuro della figlia e per proteggerla da tali infamie, decisero di tingerle i capelli con una sostanza a base di erbe, che scuriva i capelli, ma che al contatto della luce emanava dei riflessi azzurri. Così che, tutti iniziarono a chiamare la bambina con il nome di "Azzurrina".
Ma la storia che viene tramandata da secoli riguarda la sua strana morte, avvenuta all'interno del castello. Si racconta che il 21 giugno 1375 durante un temporale, Azzurrina stesse giocando con una palla fatta di pezza e spaghi. La palla rotolò giù per una scala, che conduceva alla ghiacciaia e la bambina corse a recuperarla. Due soldati udirono un grido e si precipitarono a cercarla. Ma ogni tentativo di ritrovarla fu inutile. Il castello e l’intero borgo furono setacciati per giorni e giorni... Azzurrina era scomparsa, come dileguata nel nulla.
Dal 21 giugno, ogni cinque anni, nella notte del solstizio d'estate, nel Castello di Montebello appare il fantasma di Azzurrina, la si ascolta ridere o piangere e si sente la sua voce. Da tempo molti studiosi ed esperti stanno tentando di capire l’origine di questi suoni. Dal 1990 sono state effettuate anche delle registrazioni dell'evento, che vengono fatte ascoltare ai turisti che visitano il castello. In questi nastri, realizzati dalla RAI e dall'Università di Bologna, si sente una voce di bambina piangere sottovoce in mezzo ai rumori di un temporale. L’università di Bologna iniziò subito degli studi approfonditi e si riuscì, sempre durante il solstizio nel 1995, a registrare anche il rumore della palla che rimbalzava, il ritocco delle campane e la voce più limpida di Azzurrina, tanto da riuscire a capire chiaramente che pronunciava la parola “mamma”. Nello stesso giorno dell’anno 2000 la stessa università, registrò ancora i lamenti della bambina. Oggi il castello di Montebello, è visitato da centinaia di persone non solo per il suo valore storico-artistico, ma anche per il fantasma di Azzurrina.

E' possibile effettuare visite diurne e notturne all'interno del castello, per maggiorni nformazioni visitate il sito www.castellodimontebello.com

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 22/02/2007

Sono sempre stata appassionata di storie paranormali io stessa credo di essere sensitiva, ma questa è un'altra storia...........Sono capitata su questo sito per caso....e dopo poco che leggevo i vostri commenti....mi sono ricordata che tempo fa ho scaricato una foto da internet che mi aveva colpito particolarmente per i suoi colori e si tratta di un neonato bellissimo con gli occhi celesti e una stola intorno tutta blue! mah sarà veramente un caso ma mi ha colpito la coincidenza dei ............colori! ciao a tutti, cinzia.

Data: 21/02/2007

bha... e se fanno distruggere il castello, lei che fa? huhuhu

Data: 21/02/2007

A MIO PARERE LE STORIE CHE SI SENTONO RACONTARE DA DIVERSE PERSONE SONO TUTTE VERE. I RACCONTI SUL PARANORMALE SONO MOLTO AFFASCINANTI... SECONDO ME LE PERSONE CHE NN CREDONO A QUESTE COSE NON CREDONO A NIENTE

Data: 20/02/2007

ciao siamo valentina e matilde abbiamo letto ke si può sentire la registrazione della voce della bambina e saremmo curiose di sentirle!!!fateci sapere il nostro sito è:bunny94.vale@hotmail.it ciaoooooooooo

Data: 19/02/2007

Sono stata più di una volta a visitare il castello di Montebello, la prima volta la visita organizzata andò per le lunghe a causa di un brutto temporale, per cui ci ritrovammo vicino a mezzanotte, a dover attraversare il precario "ponticello" sotto un diluvio e con tuoni e fulmini che resero il tutto molto suggestivo...raggiunta l'ala opposta del castello ci sentimmo come dei sopravvissuti; in effetti la famosa impronta di un piede di bimbo che affiora nel soffitto, ha dell'incredibile; tuttavia penso che non si possa parlare ugualmente di vere e inconfutabili prove perchè, anche se il luogo è stato visitato da truppe televisive fornite di registratori e telecamere, nessuno è riuscito mai a far sentire i famosi "lamenti" davanti al comitato del CICAP; se così fosse la notizia avrebbe fatto scalpore...ma invece nn è così PERTANTO la storia è sospetta e collocabile insieme a mille altre tra storie "acchiappa turisti"...tuttavia è sicuramente una visita ke consiglio a tutti coloro ke nn ci sono ancora stati Xkè il fascino del castello nn è da perdersi! Siamo un gruppo di amici ke gira Xcastelli e ville toscane notoriamente "infestati" o "presunti"...attualmente stiamo indagando sulla validità di un documento rinvenuto immezzo a dei certificati di proprietà di un GRANDE LAGO ke si trova tra Certaldo e Castelfiorentino in località Piangrande; pare che il lago (ora privato) fosse "bazzicato" dalla nobile e antica famiglia dei Conti Alberti...e la leggenda lo lega a FENOMENI PARTICOLARI ke accadono continuamente ai pescatori ke abitualmente provano a pescare nelle ore serali...QUALCOSA SIAMO RIUSCITI A SCOPRIRE...e se tutto va bene vi faremo sapere circa l'attendibilità della storia... cristina

Data: 17/02/2007

Be nn vi fa paura a me da morire io lo vista al tg alla tv mamma che paura sotto cera scritto i fantasmi sono tutti intoro a noi!

Data: 17/02/2007

Io so tutta la stria lei gli è cascata la palla di pezza allultimo piano dove cera una mangiatoia piena di cibi e da li nn è piu ritornata

Data: 17/02/2007

ciao sono fabrizio e vi racconto una storia su la bambina azzurrina:e incominciata 1 anno fa era una notte qualsiasi,mentre ero a letto che dormivo ho visto un'ombra che mi appariva sul cuscino e dun t'altro mi svegliai,con paura andai in bagno,ed era come se qualcuno mi seguiva,spaventato non dormii per 2ore,poi tornai a letto e dormi,il giorno seguente mi alzai,e pensate sul mio letto giaceva un capello azzurro,me ne andai a scuola pensando a lei,finita la scuola sono andato a casa con mio padre e ci siamo investiti con una macchina di color azzurro,tornando a casa accesi il mio computer endrai come al solito in internet e come per magia il mio computer si blocco ed entro nel sito di azzurrina,dopo 2 giorni andando a giocare a calcio vidi che il pallone era azzurro e che ebbi l'impressione che il pallone voleva colpirmi di proposito,ed ora scrivendovi vi dico che wendalina malatesta "AZZURRINA"vi perseguira a tutti perciò fate ATTENZIONE.

Data: 16/02/2007

Ma si sapeva che questo film 21 giugno doveva uscire a novembre 2006. Come mai non se ne è saputo più niente? Rispondete!

Data: 15/02/2007

per me e tutta una gran bagianata comunque andro a vedere

I miti più amati
A Cesena