FANTASMA AZZURRINA

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter
FANTASMA AZZURRINA

Voti

ricevuti
10138

Vota il tuo mito!

FANTASMA AZZURRINA

Il fantasma di Montebello

In un castello situato a Montebello, in provincia di Rimini, nella seconda metà del XIV secolo, sparì misteriosamente una bambina, che ancora oggi fa parlare di se: si tratta di Guendalina Malatesta vissuta nel Medioevo, ma conosciuta da tutti come il fantasma Azzurrina.
Guendalina era albina e aveva i capelli bianchi. L'albinismo, nel medioevo, era fonte di sospetto e paura. Le sue caratteristiche somatiche, non erano viste con simpatia e, per questo, fu accusata di stregoneria e destinata ad una morte atroce. Per farla sopravvivere e darle una speranza, i genitori non le permettevano l’uscita dal castello. Preoccupati per il futuro della figlia e per proteggerla da tali infamie, decisero di tingerle i capelli con una sostanza a base di erbe, che scuriva i capelli, ma che al contatto della luce emanava dei riflessi azzurri. Così che, tutti iniziarono a chiamare la bambina con il nome di "Azzurrina".
Ma la storia che viene tramandata da secoli riguarda la sua strana morte, avvenuta all'interno del castello. Si racconta che il 21 giugno 1375 durante un temporale, Azzurrina stesse giocando con una palla fatta di pezza e spaghi. La palla rotolò giù per una scala, che conduceva alla ghiacciaia e la bambina corse a recuperarla. Due soldati udirono un grido e si precipitarono a cercarla. Ma ogni tentativo di ritrovarla fu inutile. Il castello e l’intero borgo furono setacciati per giorni e giorni... Azzurrina era scomparsa, come dileguata nel nulla.
Dal 21 giugno, ogni cinque anni, nella notte del solstizio d'estate, nel Castello di Montebello appare il fantasma di Azzurrina, la si ascolta ridere o piangere e si sente la sua voce. Da tempo molti studiosi ed esperti stanno tentando di capire l’origine di questi suoni. Dal 1990 sono state effettuate anche delle registrazioni dell'evento, che vengono fatte ascoltare ai turisti che visitano il castello. In questi nastri, realizzati dalla RAI e dall'Università di Bologna, si sente una voce di bambina piangere sottovoce in mezzo ai rumori di un temporale. L’università di Bologna iniziò subito degli studi approfonditi e si riuscì, sempre durante il solstizio nel 1995, a registrare anche il rumore della palla che rimbalzava, il ritocco delle campane e la voce più limpida di Azzurrina, tanto da riuscire a capire chiaramente che pronunciava la parola “mamma”. Nello stesso giorno dell’anno 2000 la stessa università, registrò ancora i lamenti della bambina. Oggi il castello di Montebello, è visitato da centinaia di persone non solo per il suo valore storico-artistico, ma anche per il fantasma di Azzurrina.

E' possibile effettuare visite diurne e notturne all'interno del castello, per maggiorni nformazioni visitate il sito www.castellodimontebello.com

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 26/02/2006

Io sono di Rimini quindi ho la possibilita' di vederlo spesso questo castello, ed ogni estate faccio il giro notturno...e qualche domenica in inverno mi capita di fare quello diurno quindi ormai non so piu' quante volte l'ho visto.....Ma ogni volta che vado li la sensazione è sempre la stessa....mi sento in un altro mondo...avvolta dal mistero...in un altra dimensione....il castello mi incanta!!!! Io lo adoro e quando vado sono sempre a fare una marea di domande ai proprietari e alle guide! Bellissimo !!! Per ki non l'avesse mai visitato: ANDATECI!!!! Un bacio a tutti ed anche ad azzurrina da Valentina! Il mio voto ovviamente è 10! Ciao!

Data: 26/02/2006

ho seguito da vicino le ricerche. E la voce che si ascolta non è detto che dica mamma. nè è detto che sia quella di Azzurrina. E' comunque assolutamente provato ed impossibile che i fenomeni riportati siano provocati. Essi sono spontanei benché non ancora identificabili. Si tratta di fenomeni vocali che non necessariamente possono essere riconducibili a presenze fantasmatiche. Ma il fenomeno c'è. Chi effettua le ricerche, le effettua con serietà e in via ufficiale con appositi strumenti e mentalità scettica. Perciò trovo inutile la critica e la leggerezza che attribuisce il tutto a bisogno di pubblicità - bisogno che il castello non ha. Ed è anche offensivo per la professionalità di chi si impegna da anni nella ricerca di una soluzione al mistero, che fra l'altro risulta anche da un libriccino in vernacolo del del diciassettesimo secolo. Lorenzo

Data: 23/02/2006

Se ci credi esiste... se no ci credi... beh che lo dico a fare... ;)

Data: 22/02/2006

strano..strano ke dica "mamma" allora nn m pare s dicesse così--- bensì MADRE....forse sn ignorante! :-S

Data: 19/02/2006

ho fatto la visita al castello almeno 4 volte sempre con la stessa emozione credo ai fantasmi perchè ho avuto tante esperienze comunque il mio voto è 10

Data: 18/02/2006

cosa non si fa per la pubblicità..

Data: 18/02/2006

Penso che la storia di Azzurrina sia una delle storie piu belle che esistano...Sarebbe magnifico capire cos e realmente successo a questa bambina...Capire perche una cosi piccola bambina ancor oggi non trova pace...VOTO 10

Data: 06/02/2006

Ragazzi ascoltate io ci sono stato l'estate scorsa e devo dire che per essere solo una storia è troppo fatta bene io non l'ho vista ma si sentiva qualcosa di strano fin dall'entrata principale,davvero un esperienza da fare!!! VOTO 15

Data: 27/01/2006

SONO ESTREMAMENTE CONVINTO CHE AZZURRINA SIA SCAPPATA DAL CASTELLO; DATO CHE I GENITORI NN LE PERMETTEVANO DI USCIRE....LO FAREI ANK'IO SE FOSSI COSTRETTO A STARE IN CASA PRIGIONIERO......CIAUUUU DA ALFREDO

Data: 27/01/2006

SECONDO ME AZZURRINA SAREBBE STATA UNA BELLA BAMBINA MA PURTROPPO QUALCUNO L'HA FATTA FUORI...VOTO 10

I miti più amati
A Cesena