FABIO DE LUIGI

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter

FABIO DE LUIGI

Comico romagnolo

Tra i tanti personaggi noti del panorama televisivo e cinematografico a cui la Romagna ha dato i natali, spicca senza ombra di dubbio il comico Fabio De Luigi.
Classe 1967, è nato a Santarcangelo di Romagna, così come l’altro comico romagnolo di successo Daniele Luttazzi, e come lui la sua carriera iniziò con la partecipazione al concorso per esordienti "la Zanzara d'Oro", nel 1990.
Da quel momento De Luigi calcò i palcoscenici teatrali con diversi spettacoli: "Il fosforo fa bene alla memoria" (il suo primo spettacolo approdato allo Zelig di Milano nel 1991), "Un titolo comico" (1992), "Non capisco come sia successo", "La vera storia di Fabio" ; nel 1996 scrive e conduce, insieme ai C'é Quel Che C'é band e a Natalino Balasso l’improbabile spettacolo itinerante "Tafano Show".
È stato ospite di numerose trasmissioni televisive tra cui "Acqua Calda", "La più bella sei tu", "Teleratto", evento organizzato da Videomusic e dalla rivista Comix, "Facciamo Cabaret".
La collaborazione che lo ha reso più noto è sicuramente quella con la Gialappa’s, partecipando ai vari “Mai dire…”, dove ha dato vita a tantissimi personaggi caricaturali, tra cui ricordiamo Olmo, Cologno, Luigio Guastardo Della Radica, Fabius, Primo Drudi, Mediomen, Bastilani, Boria, l'Ingegner Cane, Miguel Bosè .
Alcuni di questi, come l’ingegner Cane, improbabile ideatore del progetto del ponte sullo Stretto di Messina, e lo sdolcinato e goffo cantante Olmo (sotto il cui pseudonimo pubblicò nel 2001 il disco “Olmo & Friends”) gli hanno fatto conquistare le simpatie del grande pubblico.
Di pari passo ha portato avanti una discreta carriera cinematografica: dopo "Matrimoni" di Cristina Comencini, Fabio De Luigi appare come co-protagonista, accanto a Claudio Bisio nel film "Asini" di Antonello Grimaldi, in "Tutti gli uomini del deficiente" della Gialappa's e nell'adattamento cinematografico di Guido Chiesa del romanzo di Beppe Fenoglio, "Il partigiano Johnny".  Nel 2000 e nel 2004 l’amico Giulio Manfredonia gli affida due ruoli nei lungometraggi “Se Fossi In Te” (2000) ed E’ Già Ieri (2004) con Antonio Albanese.
Due film lo vedono nel ruolo di protagonista: “Un Aldo Qualunque” di Dario Migliardi (2001) e “Ogni Volta Che Te Ne Vai” di Davide Cocchi (2004).
A teatro, era nel cast di "Irma la dolce" di Alexandre Breffort.
Dal 2005 è  stato protagonista su Italia 1 per due stagioni consecutive della fortunata sit-com "Love Bugs", prima al fianco di Michelle Hunziker e poi di Elisabetta Canalis. Nell’estate 2005 ha condotto il Festivalbar con Vanessa Incontrada.
Nel 2006 partecipa al film di Natale di Neri Parenti, interpretando il ruolo di Filippo Vessato in “Natale a New York”. Nello stesso periodo, è al cinema anche in Commediasexi, dove però fa solo un breve cammeo all'inizio del film.
Viste le critiche positive, è nel cast dei successivi cinepanettoni di Neri Parenti, "Natale in crociera" (2007) e "Natale a Rio" (2008), di nuovo al fianco di Michelle Hunziker.
Di recente ha condotto il programma di Italia 1 Le Iene con Ilary Blasi fino all'edizione di febbraio 2009. Sempre nel 2009 ha recitato nel film Gli amici del bar Margherita (regia di Pupi Avati); Nel 2010 invece interpreta il protagonista del film Happy Family di Gabriele Salvatores e partecipa al film Maschi contro Femmine, del quale si renderà disponibile anche per il seguito, Femmine contro Maschi (2011 - regia Fausto Brizzi). Inoltre nel 2010 entra a far parte del cast del programma tv All Stars, in onda su Italia 1. Nel 2011, ottiene un ruolo nel film di Alessandro Genovesi “La peggiore settimana della mia vita”.

Grande amante della piadina e della sua terra, Fabio De Luigi è un esempio emblematico di eclettismo, bravura, e della schietta simpatia davvero romagnola.
 

 

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 07/02/2007

sei il miglioreeeeeeeeeeee Debora

Data: 05/02/2007

Grande Fabio, siamo state a teatro a Reggio Emilia per vederti, visto che Parma non era tappa della tua tournée.. Ci siamo divertite tantissimo.. ti conoscevo come attore televisivo (mi riferisco alla Gialappa) e cinematografico (Asini etc. non Natale a New York perché, non stante la tua presenza, ho fatto il fioretto di non vedere mai film simili..). che tu fossi un talento vero si capiva anche dalla tv ma in teatro dai il meglio di te! la tua bravura e la tua simpatia sono travolgenti. bravo, bravo, bravo! un bacio da parma

Data: 30/01/2007

semplicemente un mito per chi ti segue da sempre!!!

Data: 27/01/2007

fabiooooo.......la tua comicita' è straordinariaaaa!! con love bugs mi hai fatto piegare dalle risate!! te e michelle fanfastici,con la canalis hai dovuto lavorare pochetto di piu'(michelle era piu brava di elisabetta)ora con love bgs 3 è una buffonata!! non si puo guardare,non fa ridere!! LOVE BUGS è FABIO DE LUIGI!!! è BASTA!!! by il gufooo

Data: 25/01/2007

Cosa dire di Fabione...ragazzi sto guardando le nuove puntate di LOVE BUGS...per carità senza nulla togliere a Solfrizzi ma la coppia De Luigi-Hunzicker nn si batte...hanno fatto i botti con la prima serie..sto scaricando le puntate da internet e ho nostalgia di quella sit-com...nella seconda non mi è piaciuta molto la Canalis..ma LUI magnifico lo stimo troppo..è una spanna sopra gli altri

Data: 25/01/2007

Ho letto l'articolo sul magazine (corriere della sera) il fatto che un attore, comico, ha il problema di giustificarsi. Se una persona ha successo, perchè lo merita, in propio paese dovrebbe essere apprezzato, invece succedono sempre le stesse cose. Io, non sono italiana, ma vivo qui da ca. 20 anni, purtroppo mi sono fatta le stesse idee. Successo non viene perdonato. Ma non è una colpa. Semplicemente una fortuna che arriva, perchè uno è bravo e basta. Un artista non dovrebbe subire vari schieramenti politici, satira va bene, in un stato democratico lo sdrammatizzare aiuta spesso, ma fondalmentalmente non c'è odio per nessun paese etc.etc.etc. Fabio dovrebbe stare al di sopra di certi commenti, e l'Italia dovrebbe imparare ad andarne fiera per persone ch scuottono successo., anziche condannarli. Dovrebbe propio cambiare questa mentalità, la dove non arrivo io, non devi arrivare nemeno tu, è sbagliata. Sono contenta altretanto per Muccino che è riuscito ad affermarsi, qui invece essendo il pregudizio contro cio che non si conosce, si rimane come intrappolati, viene mancare l'aria per respirare. Bravo Fabio, sei un simpaticone, non badare ai giudizi negativi e gioisici del tuoi momenti di gloria.

Data: 25/01/2007

il 21 gennaio 001 sono andta a vedere lo spettacolo IL BAR SOTTO IL MARE a udine.. a parte che è stato favoloso e ho riso tantissimo, nessuna indecenza,ANZI. mentre faceva uno sketch io ho commentato e lui mi ha rispostoooo! oltre a questo io e la mia amcia l'abbiamo aspettato fuori dai camerini e l'abbiamo CONOSCIUTO! è stato un sogno, e simpaticissimo e dolcissimo, una persona veramente stupenda! sono così felice che sia successo! un bacio a tutti quelli che sono suoi fan Julia

Data: 24/01/2007

grandissimooo Fabio!! sono proprio contento ke sei ritornato alla gialappa's...si sentiva tantissimo la tua mancanza!!! spero solo ke tu ricominci a fare "l'ingegnier cane" e il grande "olmo"..ciao da Marco!!continua così!

Data: 23/01/2007

Grande Fabio!

Data: 19/01/2007

Visto ieri (18/1/07) a Bergamo ne "Il bar sotto il mare": uno spettacolo INDECENTE! Una volgarità verbale e gestuale GRATUITA! Da vergognarsi

Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
I miti più amati
A Cesena