Lugaresi di Cesenatico

English Deutsch Français español русский chinese český
banner
Facebook Fan Page Twitter

Lugaresi di Cesenatico

Benzinaio di Cesenatico

Definire il benzinaio Lugaresi di Cesenatico un mito della Romagna è probabilmente troppo. Abbiamo deciso però di inserirlo nel nostro elenco per diversi motivi: in primo luogo per tutte le segnalazioni arrivateci sul nostri portale, poi per l'effetto mediatico che è riuscito ad ottenere - Lugaresi è apparso sui principali canali televisivi nazionali, sui principali quotidiani senza considerare la canzone fatta "sui suoi testi" e la suoneria per cellulari.
Ma soprattutto abbiamo deciso di inserirlo per una parte di quella "romagnolità" che non c'è più.
La storia è molto semplice: nel 2004 il scielf (distributore self-service) di Lugaresi inizia ad avere dei malfunzionamenti così il buon benzinaio chiama una prima volta il centro assistenza di un importante distributore nazionale e lascia un messaggio alla segreteria telefonica.
Non ci è dato sapere cosa gli sia stato risposto ma tant'è che è costretto a richiamare lasciando un nuovo messaggio in cui specifica che "no è che non ci si può fare gniente, altrimenti il scielf lo chiudo" e giù la prima bestemmia.
Ancora una volta la risposta non deve essere stata soddisfacente perchè la terza telfonata è la serie i improperi e bestemmie più intensa che chiunque non l'abbia sentita (anche se sono in pochi) possa immaginare.
La cosa finirebbe comunque tra i vari problemi tra un benzinario ed n call center, se non fosse che poco dopo le registrazioni delle chiamate appaiono in alcuni siti internet ed iniziano a diffondersi per la rete. La gente inizia ad ascoltarli e, divertita a mandare la telefonata agli amici tramite e-mail.
Nel 2005 Lugaresi diventa un verio e proprio personaggio famoso: dalla sua registrazione viene ricavata una suoneria per cellulari ed una canzone "ripulita". In periodo di vacanze poi il fenomeno esplode, sotto agli ombrelloni sulle spiagge della riviera sono tantissimi ad ascoltare la telefonata o la canzone e la notizia viene ripresa da giornali e tv.
Bene, pur censurando la sfilza di bestemmie di cui neppure il benzinaio di Cesenatico è fiero, Lugaresi è un mito della Romagna che si sta estinguendo: è un rustico, con la sua bella essce, il "hai capito?" e le frasi in dialetto. E' arrabbiato di brutto e si lascia andare a una serie di frasi che sarebbero state comunissime in un'osteria di 50 anni fa, magari ad un tavolo di maraffone e con in mano un bicchiere di sangiovese, ma che oggi sono "not polittically correct", è un sanguigno. Insomma, malgrado non sia stato esemplare è risultato simpatico a tutti ed ha fatto notizia perchè ci ha ricordato, almeno un pochino, i nostri nonni arrabbiati con una spontaneità che ormai sta scomparendo.
Che questo sia un bene o un male non lo vogliamo dire noi, ma potete farlo voi votando o meno questo "mito molto particolare". 

Inserisci Commento

e-mail

Nome

Commento
captcha
Ricarica l'immagine
Dichiaro di accettare le informazioni sulla privacy
Data: 02/03/2009

te del 20/12/08 stai bene bigotto come sei con i tuoi amici del Vaticano o dell' "Italia per bene" che non bestemmierà e non dirà parolacce ma ha sempre fatto del male davvero alle persone..ha sbagliato a bestemmiare ma la fatto alla terza chiamata.gli è scappato bon!! ridicolo ipocrita

Data: 20/12/2008

Semplicemente un personaggio rozzo, ingnorante, cafone, burino, cretino, porello, analfabeta, imbecille, uno scarto di natura, se una persona( se così si può definire ) è un mito allora vuol dire che tutti quelli che lo esaltano sono al suo pari. Ecco perchè le mamme degli imbeciili sono sempre incinta! POVERA ITALIA

Data: 17/10/2008

Beh che la BEstemmia non sia Politically correct siamo d'accordissimo, però.... quando scappa scappa eh... e comunque... anche se sei paziente, anche se NON sei Romagnolo, anche se cerchi sempre la frase opportuna al momento opportuno per rimanere calmo e non pender mai dalla parte sbagliata... AMMETTIAMOLO: QUANDO ESCE ESCE DA SOLA... UNICA, IMPONENTE CON IL BOATO, RIMBOMBANTE... e magari a volte non prorio sola sola... IL BESTEMMIONE in incazzatura è la natura che trova il suo sfogo...; poi, essendo io Romagnolo devo ammettere che la varieà e fantasia delle "COMBO" possibili è solo una peculiarità Romagnola; forse giusto i toscani possono avvicinarsi alla fantasia bestemmiatoria romagnola. In conclusione non difendo la bestemmia ma nemmeno la addito come comportamenteo immorale, quando sappiamo bene che esistono "sette" che non sono sataniche ma predicano benissimo e poi razzolano peggio di chi ogni tanto una bestemmiuccia la fa uscire... Tanti dicono di essere sinceri... poi come giri le spalle o c'è utile da dividersi allora è tutto secondo morale... mentre una bestemmia dettata dal nervoso diventa peccato e oggetto di denigrazione Una traduzione?: IPOCRITA CHI GIUDICA

Data: 17/09/2008

Forse è giunto il momnto in cui anche la direzione del portale esprima nuovamente il suo pensiero su questo personaggio. Lugaresi non è un mito in senso classico. Non è un personaggio da imitare. Le bestemmie, per le quali lui stesso si è scusato in questa pagina sono sicuramnte esecrabili. Lugaresi però è espressione di qualcosa che è parte integrante della nostra tradizione. Io ho 34 anni, provengo da una famiglia che ritengo normale in cui le bestemmie, quando ero piccolo, non erano tollerate. Allo stesso tempo però ricordo il linguaggio di mio nonno in cui la bestemmia non era un insulto religioso ma semplicemente un intercalare colorito. Questo era il modo di esprimersi dei "romagnoli di una volta", colorito, duro, se vogliamo "sbagliato", ma comunque sempre schietto e sincero. E' proprio la schiettezza e la sincerità quasi puerile che fanno, a nostro avviso, di lugaresi un personaggio meritevole di essere ospitato su questo portale. Il fatto poi che ci sianoormai sul sito 24 pagine di commenti sul personaggio sta, a nostro modeso avviso, asignificare che sono molti, in un modo o nell'altro a riconoscere se stesso o qualche amico o parente nel personaggio.

Data: 27/08/2008

Risposta all'affermazione del 22/8/2008: vergognatevi!!! E tanto! Si può lavorare duro anche senza bestemmiare..

Data: 25/08/2008

25/08/2008 sono il benzinaio di CESENATICO,le bestemmie che io ho detto,sono venute fuori, spontanee,io non le dico per divertimento,ma quella mattina ero tanto incazzato,per il self che mi dava dei problemi,che ho preso la cornetta del telefonoe ne ho detto di tutti i colori.mi dispiace per le bestemmie,ma quelle escono dalla bocca,non volendo,non era mia intenzione,essere maleducato con chi è religioso ,eanche nei nei confronti dei giovassimi, non volevo mancare di rispetto.Io non volevo diventare famoso,perchè quella era una semplice telefonata di lavoro.Enon so ancora chi mi a messo in internet,IO ancora oggi dopo 3 anni, che sono uscito in televisione,e ancora oggi,mi vengono a trovare e fare le foto,mi fanno i complimentri, nel modo in cui ho fatto la telefonata,e l;espressione romagnolesca,quella. ha colpito molte persone ,dopo le bestemmie anno fatto da contorno.IO NON BESTEMMIO PER DIVERTIMENTO,SE LO FACCIO é SEMPRE PER UN MOTIVO, API DISTIBUTORE VIALE CARDUCCI CESENATICO Lugaresi Tiziano. Ciao.

Data: 22/08/2008

In romagna si bestemmia. E deve continuare ad essere così, che vadano a quel paese tutti sti bigotti che si scandalizzano. E' ovvio che lugaresi di cesenatico non è un mito romagnolo, ma le bestemmie lo sono. Perchè sono uniche e inimitabili. Quelli che rinnegano queste tradizioni sono i figli di una parte della società romagnola benestante e vicina alla chiesa sfruttatrice che ha depredato il popolo per secoli. Gli altri (la maggioranza) sono i figli di quelli che lavoravano duro, ai quali la chiesa con i suoi esattori vigliacchi rubava ogni risorsa. Noi Bestemmiamo, e tanto!

Data: 04/07/2008

è vero lo hanno mostrato anche a striscia la notiza hihiihihihhihihih lugaresi se leggi ancora io ho visto il servizio di striscia la notizia.

Data: 04/07/2008

ma dai mettere nei miti di romagna lugaresi è ridicolo. poi vabbè sarà diventata anche famosa quella telefonata ma definirlo mito è troppo. i veri miti di romagna sono ben altri vedi brighi e righetti o la grande simona ballardini faentina chè è una grande cetista della germano zama faenza anche lei mito di romagna per essere andate in eurolega. questi sono i veri miti di romagna.

Data: 04/07/2008

come ho gia fatto nello spazio dedicato al duce vi spiego cos'è un bero mito definire mito una persona vuol dire che poi quella persona può esserepresa da esempio e definire mito uno che bestemmia può far diventare noi romagnoli un popolo di bestemmiatori perche se uno che lo vede fra i miti dice lui è diventato mito di romagna per aver bestemmiato allora se bestemmiolodivento anche io. bell'esempio da dare ai giovani invece ora prendo un vero mito di romagna che qua non c'è e prendo matteo brigfi. se uno lo vede tra i miti di romagna uno che è diventato calciatore ed è andato pure in nazionale dice. se c'è l'ha fattalkui ad andare in nazionale allora anche io se mi impegno posso farcela. quindi metterlo fra i miti può spronare uno a diventare grande calciatore come lui. dunque in parole povere non è da prendere da esempio uno diventato famoso per le bestemmie anche se la telefonata è troppo bella. ma èda prendere da esempio uno come matteo brighi.

Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26
I miti più amati
A Cesena